CAMPAGNOLI PROF. CARLO GINECOLOGO

Il Prof. Carlo Campagnoli è specialista di ginecologia endocrinologica. È stato docente di Ginecologia Endocrinologica presso la scuola di specializzazione in Ginecologia dell’Università di Torino dal 1971 al 2004. È stato inoltre primario di Ginecologia Endocrinologica all’Ospedale Sant’Anna di Torino dal 1989 al 2003. Attualmente svolge attività di libero professionista presso la Clinica Fornaca di Torino. Telefono: 011/5574721 o 011/5574355.

    AMENORREE

      Approfondisci

L’assenza delle mestruazioni (amenorrea) può conseguire a patologie organiche o funzionali oppure essere espressione di disfunzione ovarica per carenze o eccessi nutrizionali. Ne possono derivare problemi per la salute, ad es. osteoporosi (come nel caso della "triade dell'atleta" e soprattutto nei casi di anoressia e para-anoressia) o problemi cardiovascolari (come nei casi di ovaio micropolicistico su base metabolica). Una diagnosi tempestiva permette di risolvere nella maggior parte dei casi il problema prevenendo complicanze.

    INFERTILITA

      Approfondisci

L’infertilità comprende sia situazioni di impossibilità a ottenere una gravidanza (in genere superabili con l’intervento medico) sia situazioni in cui esistono fattori (spesso fattori nutrizionali in eccesso o in difetto) che riducono la fertilità nelle quali è possibile una gravidanza spontanea. Questa è facilitata dall’individuazione dei fattori interferenti, in alternativa o in aggiunta alla PMA.

    ENDOMETRIOSI

      Approfondisci

L’endometriosi è una patologia benigna che colpisce più del 10% delle donne in età fertile. È frequente causa di varie forme di dolore pelvico: forte dolore mestruale; dolore nei rapporti sessuali; dolore pelvico cronico, anche al di fuori dei flussi mestruali; a volte dolore alla minzione o alla defecazione. Inoltre può comportare problemi per la fertilità.

    OSTEOPOROSI

      Approfondisci

L’osteoporosi colpisce specialmente dopo i 50 anni, ma può riguardare anche persone giovani in sottopeso (come nel caso della "triade delle atlete": carenza alimentare, amenorrea, osteoporosi e soprattutto nei casi di anoressia). Opportuni trattamenti riducono l’aumentato rischio di fratture. Gli estrogeni costituiscono un importante fattore di freno del processo di decostruzione del tessuto osseo.

    AMENORREA ADOLESCENTI

      Approfondisci

La mancata comparsa o il venir meno del flusso mestruale può essere espressione di patologie oppure di interferenze sulla funzione ovarica da parte di carenze o eccessi nutrizionali. Il trattamento tempestivo di queste situazioni può prevenire problemi nella vita successiva, quali un inadeguato sviluppo osseo con rilascio di osteoporosi (come nel caso della "triade delle atlete" e vari casi di anoressia) o, all'opposto, per eccessi nutrizionali, problemi metabolici.

    TERAPIE
ORMONALI

      Approfondisci

La TO sostituisce gli ormoni che vengono a mancare con la menopausa; può essere utilizzata anche in molti casi di donne giovani con carenza estrogenica (amenorree da sottopeso). Le informazioni su rischi/benefici della TO sono state, a partire da metà degli anni ’90, sommarie ed imprecise. Tra ledifferenti forme di TO oggi disponibili è possibile l'impiego di formulazioni con ottimo rapporto rischi-benefici.

 IRSUTISMO E OVAIO MICROPOLICISTICO

      Approfondisci

L’eccesso di pelosità è dovuto ad una varietà di fattori che vanno da un’eccessiva sensibilità all’azione degli ormoni androgeni sino all’iperproduzione degli stessi. Spesso concomitano seborrea, acne, caduta dei capelli. Il sovrappeso e i fattori nutrizionali che determinano l’aumento dell’insulina facilitano l’azione degli androgeni, causando, nell'arco di anni, complicanze d'ordine metabolico (con maggior rischio di diabete) e cardiovascolare.

    CLIMATERIO E MENOPAUSA

      Approfondisci

Il climaterio è la transizione dalla fase fertile allo spegnimento della funzione ovarica, culminante con la scomparsa del flusso mestruale, menopausa. Può verificarsi anche prima dei 45 anni in caso di menopausa prematura. Sono disponibili trattamenti per eliminare i disturbi climaterici (tendenza alla depressione, vampate, sudorazioni, sonno disturbato) e contrastare con efficacia e sicurezza i problemi che possono derivare dalla carenza di estrogeni, ad es. quelli che riguardano la mucosa vaginale o il tessuto osseo.

Share by: